Mesotelioma. La strage dimenticata. Attesi altri 7mila decessi. La prevenzione sarebbe semplice: un piano nazionale di rimozione dei manufatti di amianto.

Nel periodo 2020-24 attesi in Italia altri 7.000 decessi, in aumento da decine di anni. Una strage dimenticata dai governi. I processi non risarciscono mai le Vittime. La prevenzione sarebbe semplice: un piano nazionale di rimozione dei 400mila manufatti di amianto: privati, scuole, ospedali, tubature. Questo sì che sarebbe una grande opera!

La LILT, Lega Italiana Per La Lotta Contro  I Tumori, ringrazia e certifica le donazioni ricavate dai nostri libri: anche esse consentono di proseguire le attività di prevenzione, diagnosi precoce e ricerca oncologica sul mesotelioma pleurico maligno, finanziamenti per borse di studio post dottorato, servizi di psiconcologia ecc.

I nostri libri sono stampati a spese degli autori. Il ricavato è interamente devoluto alla Ricerca per la cura del mesotelioma di Casale Monferrato. La sottoscrizione parte da un minimo di 20 euro a libro. Clicca qui i nostri libri.

Sono disponibili  in formato cartaceo per spedizione:

“L’avventurosa storia del giornalismo di Lino Balza” Vol. quarto pagg. 460. Vol. terzo pagg. 318.

Sono esauriti in formato cartaceo, disponibili in digitale tramite Wetransfer:

“Ambiente Delitto Perfetto” pagg. 518.

“L’avventurosa storia  del giornalismo di Lino Balza” Vol. primo pagg. 212. Vol. secondo pagg. 315.

“Luigi Mara & Medicina democratica” pagg. 90.

“Pfas. Basta!” pagg. 170

“Storia del nucleare ad Alessandria” pagg. 120.

“Rassegna dei Premi Attila dal 2004” pagg. 124

Dunque, per il cartaceo o versione digitale, occorre comunicare a lino.balza.2019@gmail.com  indirizzo postale o indirizzo mail, e l’avvenuto versamento sul conto IBAN IT68 T030 6910 4001 0000 0076 215 (specificando causale) oppure tramite PayPal lubaja2003@yahoo.it.

Enichem: ennesima assoluzione amianto.

Vito Totire commenta la sentenza d’Appello con assoluzioni “per non aver commesso il fatto». Clicca qui. AEA – l’Associazione esposti amianto e rischi per la salute- ricorre in Cassazione, grazie al patrocinio gratuito dell’avvocato. Con qualche aspettativa favorevole? Lo fa per dovere, “per amore di verità e giustizia”. La comprendiamo, il nostro pessimo giudizio sulla giustizia in campo ambientale resta quello documentato in “Ambiente Delitto Perfetto” di Barbara Tartaglione e Lino Balza, prefazione di Giorgio Nebbia.

L’unica linea adeguata per la prevenzione e la difesa della salute è esautorare l’INAIL.

Invece CGIL-CISL-UIL insistono nella loro linea masochista e il “ceto politico” marcia da sempre unito (con qualche eccezione)… nel negare la prevenzione e perfino i risarcimenti per i danni subiti.
Un intervento polemico di Vito Totire, portavoce di AEA associazione esposti amianto: clicca qui.