Sanzioni e non miliardi ai responsabili del ponte Morandi.

Manifestazione davanti alla Prefettura di Genova per chiedere al governo che venga interrotta la trattativa per l’acquisizione onerosa delle quote di Aspi da parte dello Stato e venga invece riavviato il procedimento di caducazione della concessione autostradale per le gravi inadempienze che hanno provocato la tragedia del Ponte Morandi nonché l’isolamento della Liguria con i relativi danni economici e i continui disagi per i cittadini. Lo Stato non deve corrispondere neanche un centesimo al concessionario inadempiente, né deve consentire che gli venga reso un bene pubblico deteriorato e da tempo non soggetto alla corretta manutenzione, su cui dovrà investire risorse dei contribuenti per ripianare le inadempienze. Non si scenda a patti con chi ha svenduto la sicurezza di tutti per il proprio personale tornaconto. 

Autostrade, il governo inganna gli italiani e favorisce gli speculatori.

La vicenda Autostrade si è risolta in un maggiore esborso a carico degli italiani, i Benetton accollano ai risparmiatori italiani i loro debiti e gli oneri di ristrutturazione delle autostrade da loro lasciate cadere in rovina,  insomma non solo non perdono nulla, anzi guadagnano anche l’occasione di entrare in una società di maggior respiro. Clicca qui Paolo Maddalena(Vice Presidente Emerito della Corte Costituzionale).